Make-Up & Rainbows

Trucco a prova di mascherina

Partiamo subito rispondendo alla domanda che tutti si staranno facendo, leggendo il titolo dell’articolo: è possibile fare un trucco a prova di mascherina? No.

O meglio: no è la risposta breve. Ma ci sono una serie di accortezze che possiamo mettere in pratica per far sì che il nostro make up duri al meglio, anche se messo alla prova. So che in questo periodo molte persone hanno smesso di truccarsi o si truccano molto meno: tra Smartworking e uscite solo in mascherina, in molti hanno preferito rinunciare. Io spero che questa guida vi sia utile per riuscire a recuperare la voglia di truccarvi!

1. Fondotinta e correttore

Di sicuro fondotinta e correttore sono messi a durissima prova dalla mascherina, che va a fare uno sfregamento più forte nella zona del naso e la parte alta delle guance. Respirare con la mascherina crea una condensa che rischia di “sciogliere” tutti i prodotti che si trovano sia al di sotto che al di sopra (come il mascara, ma di quello parleremo più avanti). La regola di base è: la mascherina può portarsi via solo quello che c’è. Quindi, meno prodotto mettete, meno ne verrà via. Il mio suggerimento è quello di usare un prodotto leggero, tipo una BB cream o un fondotinta poco coprente, che vada ad uniformare la pelle, e fissarlo bene con la cipria. In questo modo, si trasferirà poco prodotto sulla mascherina, e si trasferirà soprattutto quello che è sul naso. Se durante la giornata dovete togliere la mascherina, potete usare un fondotinta compatto per limitarvi a ritoccare la zona dove sarà venuto via.

2. Mascara

Come sopra: la condensa del respiro vi scioglie il mascara. Se possibile, scegliete un mascara waterproof che sicuramente resterà su senza problemi. Controindicazioni: il mascara waterproof è più difficile da struccare e può stressare le ciglia. E allora come si fa?

Esistono mascara non waterproof che hanno comunque un’ottima durata e non si sbriciolano sulla faccia. Il problema è che si tratta nella quasi totalità dei casi di mascara non ecobio, quindi se comprate solo prodotti Green non posso aiutarvi. I mascara di Neve, che io amo alla follia, sono infatti molto meno resistenti rispetto ad un mascara classico, e la mascherina li mette davvero a dura prova. Per me il miglior mascara resta quello di KVDVEGANBEAUTY, che non mi si è sciolto nemmeno dopo 10 ore con la mascherina.

makeup a prova di mascherina

3. Fix spray

Lo spray fissante, in questi tempi, può rivelarsi un prezioso alleato. Però si fa presto a dire “spray fissante”. La verità è che la maggior parte dei prodotti che si trovano in commercio con questo nome si limitano a “sciogliere” la polverosità che resta sul viso dopo aver messo cipria, terra, ecc… e a fondere bene gli strati in modo che la pelle risulti radiosa. Quindi, come si fa a riconoscere uno spray che sigilla il make-up sulla faccia e non lo fa muovere nemmeno a cannonate? Semplice: contiene alcool. Sulle pelli sensibili usare uno spray fissante con alcool può dare vita a sfoghi e bruciori, ma la maggior parte di noi può usarlo più o meno senza problemi. Ovviamente con moderazione: usarlo tutti i giorni non è mai una buona idea. Riservate lo spray fissante ai giorni in cui vi serve davvero essere al 100%, magari dovete stare in giro più di dieci ore o dovete camminare molto e rischiate di sudarvi via tutto. Lo spray fissante più famoso (e che vi fissa davvero l’esistenza) è l’All Nighter di Urban Decay.

4. Trucco labbra

In molti hanno completamente abbandonato il trucco labbra, e come dargli torto? Se uscite e dovete tenere su la mascherina tutto il tempo, mettere un rossetto può risultare inutile e controproducente. Ricordatevi però di idratare comunque sempre bene le labbra con un balsamo come il Real Balm di Antos.

Se invece durante la vostra uscita vi capita di togliere la mascherina, l’effetto può risultare alquanto bizzarro: il resto del viso truccato e le labbra al naturale. Ovviamente gloss e rossetti cremosi non possono sopravvivere al contatto continuo con la mascherina, quindi dovete lanciarvi per forza sui rossetti liquidi. Però i rossetti liquidi possono seccare parecchio le labbra, soprattutto se tenuti su tante ore sotto la mascherina. In questo caso, preparate le labbra con uno scrub e un balsamo molto nutriente da lasciare su fino al momento del rossetto. A quel punto, scegliete una formula confortevole che abbia un buon rapporto di durata e confortevolezza (i miei preferiti sono i rossetti di Jeffree Star e quelli di Banana Beauty). E soprattutto, tenetevi sui colori nude. Anche usando una matita, infatti, un po’ del rossetto sborderà per forza e si trasferirà sulla mascherina. E se con i rossetti nude il danno si può contenere facilmente, non si può dire lo stesso dei rossetti scuri, con cui l’effetto clown è dietro l’angolo.

5. Occhi

Visto che la mascherina copre la parte inferiore del viso, è arrivato il momento di sbizzarrirsi col trucco occhi. Io sono sempre stata controcorrente, nel senso che mi sono sempre preoccupata più degli occhi che delle labbra, mentre la gente intorno a me andava di mascara e via, concentrandosi su un rossetto che da solo valesse tutto il trucco. Quindi ero già pronta a questa eventualità. Se non siete pratici del trucco occhi, non preoccupatevi: non servono effetti speciali per ottenere un look spettacolare. Basta usare un solo ombretto, magari in crema come quelli di ClioMakeupShop. Stendetelo su tutta la palpebra, sfumatelo sui bordi con un pennellino, eye-liner o matita e mascara e via! Non passerete inosservati.

E voi? Come avete cambiato il vostro make-up nell’ultimo anno?

 

Like it. Share it. Pin in!

← Scopri altri consigli make-up

Lost Wanderer

Lost Wanderer

 

Makeup a prova di mascherina

26 thoughts on “Trucco a prova di mascherina”

  1. Non sono una persona che si trucca ma con queste mascherine ho scoperto ancora di più l’impostanza degli occhi, dello sguardo, dell’espressione di questi e forse dovrei iniziare a valorizzare i miei quindi seguirò i tuoi consigli!
    Grazie!

  2. Da quando siamo costretti ad usare la mascherina, il mio trucco si limita all’uso di un leggero ombretto, matita e mascara. Per il resto lascio il mio viso libero perchè sinceramente non amo per niente la mascherina sporca di fondotinta. Non vedo l’ora che questo periodo finisca e possa ricominciare a truccarmi un po’ di più…mi sono resa conto che mi manca tantissimo usare il rossetto.

    1. A chi lo dici! Io non sono mai stata una fan dei rossetti ma quando me li hanno tolti ho capito quanto mi piacessero in realtà!

  3. La mia mascherina é nera quindi anche con tutti gli accorgimenti qualcosa resta sempre. Ma tu mi hai suggerito un trucco che non ho ancora tentato: Il fissante spray.

    1. Qualcosina può sempre trasferirsi, l’importante è che la base resti il più intatta possibile

  4. Sì in effetti truccarsi è un problema, io continuo a farlo ma la mascherina è sempre macchiata, da cambiare in continuazione, cerco però anche io di prediligere gli occhi e sulle labbra metto burro di cacao

  5. Sono corsa a leggere questo articolo perchè sono una vera appassionata di make up e non manco mai di truccarmi. Ultimamente le mie mascherine sono sempre super riconoscibili: all’interno sono tutte rosa!! Come mascara adoro il waterproof di Kiko, è super economico e resiste anche ai bagni al mare!!

  6. Utilissimi suggerimenti per tutte le appassionate di trucco ma la soluzione al mascara waterproof udite udite… c’è! Ho comprato recentemente il mascara waterproof di Avril, ecobio! Sicuramente ha meno tenuta dei mascara tradizionali waterproof ma comunque ne ha di più di quelli non waterproof… una salvezza

  7. Anche prima della mascherina io mi sbizzarrivo con l’ombretto per mettere in risalto gli occhi. Quindi non ho cambiato le mie abitudini. Raramente usavo il mascara. Idrato le labbra molte volte al giorno ma questo lo facevo anche prima.

  8. Ho imparato da tempo dalle donne arabe che portano il velo a dare risalto agli occhi e con la mascherina mi accorgo che è dallo sguardo che si capiscono i sentimenti e le espressioni dato che la bocca rimane nascosta. Si sorride con gli occhi quindi valorizzarli diventa quasi un dovere, il resto praticamente non si vede…

  9. Come tutti, sono costretta ad indossare la mascherina per molte ore al giorno. Prima facevo molta fatica a sopportarla, mentre adesso la tollero meglio. Però non mi sono mai posta il problema del trucco, visto che ne uso pochissimo!

  10. Io mi truccavo anche durante il lockdown. Poco, per carità, ma mi dava l’idea di normalità, e mi impediva di trasformarmi nella strega più spaventosa delle fiabe più cruente 😉 Ora continuo a truccarmi anche con la mascherina, rossetto incluso, proprio perché così ho l’impressione che le cose siano più o meno normali.
    Per quanto riguarda il mascara, uso il wateproof che riesco a rimuovere bene con l’Ultraplant di Lush.

    1. Idem, anche perché dopo le prime due settimane in lockdown senza truccarmi avevo dimenticato completamente come si fa ahahah

      L’ultraplant devo provarlo!

  11. Ottimi consigli! Sono da sempre una grande fan del mascara e infatti, in questo periodo, mi sono accorta di piccole perline di condensa che mi si formano sulle ciglia. Che fastidio! Devo munirmi di mascara waterproof

  12. Io in verità da quando porto la mascherina non mi trucco più il viso ma metto solo il mascara. La mia pelle poi è particolarmente birichina quindi fondotinta e correttore li ho eliminati totalmente. Devo però provare a dosare meglio, come suggerisci tu. Magari in qualche occasione in cui non la devo portare per molto tempo un tentativo lo faccio volentieri!

  13. Ma sai che da quando metto la mascherina mi trucco molto di più gli occhi, e ricevo molti più complimenti? Ovviamente viene incorniciato lo sguardo, e bisogna essere sempre al top! Non conoscevo questi prodotti, ma proverò subito il mascara KVDVEGANBEAUTY,

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.