Tutti i luoghi di Emily in Paris 2
Consigli di viaggio

Tutti i luoghi di Emily in Paris 2, le nuove location

Ah, Paris, quanto ci fa sognare questa città? E quale modo migliore per esplorarla se non attraverso la serie tv che ha fatto tanto parlare di sé nel 2020 e ci ha tenuto compagnia durante il lockdown? Come per la prima stagione, ho raccolto tutte le nuove location di Emily in Paris stagione 2 in questo post.

Prometto che non ci saranno spoiler ma aspettatevi una stagione più scoppiettante, più glamour e più francese. Perché sì, le lingue in questa nuova stagione sono importantissime e vi consiglio di gustarvi ogni sfumatura linguistica (c’è anche una scena con un po’ d’italiano) nella versione originale così da non perdervene nessuna. E se volete imparare il francese, vi consiglio tre serie tv per farlo!

Ma veniamo a noi: fin dalle prime scene ritroviamo Place de l’Estrapade dove è situata la chambre de bonne della protagonista che, già dalla fine della prima stagione, divide con la sua migliore amica Mindy. Inoltre, nello stesso luogo si trova anche il ristorante “Les Deux Compère” che nel corso della serie non solo verrà rinnovato ma cambierà anche nome.

Place de l’Estrapade è anche il fulcro di questa seconda stagione di Emily in Paris. Spesso e volentieri rivediamo Emily e Mindy tornare a casa con inquadrature sulla piazza, così come è gettonatissimo il “Café de la Nouvelle Mairie” usato già in precedenza come luogo dove i nostri amati personaggi fanno colazione. Inoltre, proprio qui si svolgerà la festa di compleanno della nostra protagonista, vedere per credere.

Saint Tropez: la location fashion

St. Tropez la nuova location trendy di Emily in Paris 2

Abbondoniamo Parigi per un attimo e lasciamoci trasportare dalle inquadrature sulla ville lumière e i luoghi salienti della prima stagione fino ad una delle sue gares (stazioni). Emily ha infatti in programma un weekend fuori porta con Mathieu Cadault e li troviamo a salire sul treno per Villefranche. Le carrozze assomigliano a quelle del brand di lusso di trasporti Belmond che ha riportato in auge i viaggi à la Orient Express.

A Villefranche, Emily prende un taxi per St. Tropez, dove si scopre che il weekend si trasforma in un viaggio tra amiche più che in uno romantico. Vediamo così la nostra protagonista alloggiare al Grand Hotel du Cap Ferat Four Season con Mindy e Camille in una suite con balcone che si affaccia sul mare splendido della Costa Azzurra.

Piccola curiosità: Villefranche dista in realtà 119km in auto da Saint Tropez, mentre l’hotel dove alloggiano le tre amiche è situato a Saint-Jean-Cap-Ferrat a soli 5km dalla stazione di Villefranche-sur-Mer. Le location per queste puntate fuori porta sono state girate fra le tre città marittime, alla ricerca di quella Riviera vibe perfettamente confezionata nella serie.

Si riconosce subito il faro con accenni rossi di St. Tropez, così come le strade strette dai colori ocra e dorati che si incontrano lungo il Sentier du Litoral che porta Emily in riva al mare, uscendo proprio da Impasse Saint-Paul. Qui scopre una triste verità, almeno per l’americana che è in lei ligia al lavoro: nel weekend è illegale lavorare in Francia. (Se fosse vero, credo che tutti vorremmo trasferirci in Francia.)

Sono tre i luoghi che però colpiscono lo sguardo dello spettatore durante queste prime due puntate a Saint Tropez: Laurent G. Restaurant, la cappella dove Emily trova Camille e Senequier.

Ma andiamo con ordine: Luc spedisce la nostra americana al ristorante dove inaugureranno “Champére“, lo champagne da spruzzare della prima stagione appartenente alla famiglia di Camille. Dapprima Emily capisce “L’Oranger“, ma si scopre in realtà che il posto si chiama Laurent G. come il proprietario. La trovata dei produttori è stata non rivelare subito il cognome di questo misterioso ristoratore di cui approfondiremo la conoscenza nel corso della seconda puntata (come vi ho promesso, niente spoiler). La vera location è Paloma Beach a Saint-Jean-Cap-Ferrat, precisamente al numero 1 di Chemine de Saint-Hospice.

Nella stessa località si trova anche la chiesa Chapelle de Saint Pierre des Pêcheurs, interamente affrescata da Jean Cocteau nel 1957. Interessantissimi sono infatti i disegni con i quali l’artista ha abbellito la Cappella, una meta da non perdere. Qui troviamo Camille ed Emily parlare di Gabriel.

Infine, l’ultimo tra i luoghi di Emily in Paris 2 a Saint Tropez è il Café Sénéquier, al 29 Quai Jean Jaurès. Forse alcuni di voi ne avranno sentito parlare essendo un’istituzione della città. Infatti, è qui che servono la famosa tarte tropezienne. Vi invito a leggere l’approfondimento di I viaggi dell’Anto su questo famoso dolce.

Ritorno alla vera protagonista della serie: Parigi

Lasciata la Costa Azzurra, si ritorna alla vera protagonista della serie: Parigi. Come per Sex and the City, la quinta protagonista era New York, anche in Emily in Paris, la ville lumière non può che meritarsi il suo ruolo d’onore. E devo ammettere che questa seconda stagione mi ha ricordato proprio la cara vecchia serie americana ma in chiave millennial, sarà forse per questo che l’ho amata più della prima stagione.

Tornando a noi e a Parigi, troviamo luoghi famosi affiancati a location più di nicchia che forse solo i veri local potranno mai conoscere. Uno tra questi nuovi luoghi di Emily in Paris 2 è sicuramente l’Hammam dove Camille porta Emily per il suo compleanno. Purtroppo, non sono sicura che questo sia la stessa spa dove hanno girato le scene della serie ma sembra molto simile: Hammam Pacha al 17 Rue Mayetè, infatti, sia spa che ristorante e propone dei servizi che amerebbero le nostre protagoniste.

Altri luoghi più local sono sicuramente: la Concordia Biligual School in Avenue de la Grande Armée dove Emily fa lezione di francese ed incontra Alfie, il nuovo personaggio di questa stagione; la Galerie Perrotin in Rue de Turenne 76 dove lavora Camille; l’Émile Anthoine Stadium con lo sfondo della Tour Eiffel e dove giocano una partita a calcio Gabriel ed Alfie e, infine, Le Champo in Rue des Écoles 51, il cinema dove Luc porta Emily a scoprire i film francesi.

Sempre Luc ci porta al cimitero più famoso della città: il Père-Lachaise.

Sempre per il compleanno di Emily, Luc la porta nel suo luogo preferito: davanti la tomba di Honoré de Balzac. Perché mentre altri nomi illustri hanno sempre una folla attorno, lo scrittore francese è più lontano da occhi indiscreti. Qui, Luc passa i suoi compleanni a contemplare il senso della vita e la morte, ricordandosi che vivere al massimo è il più bel regalo che possiamo farci. Devo ammettere che in questa stagione, lui è uno dei personaggi che più ho amato e li sceneggiatori hanno dato molto spazio alla sua verve sarcastica.

Altro grande colosso tra i monumenti storici della città è sicuramente Samaritaine. Tempio della moda, chiuso nel 2005 a causa della pericolosità dell’edificio, ha subito un rinnovo quasi totale ed ha riaperto le sue porte al pubblico nel giugno del 2021. Vediamo i suoi interni in un paio di scene, tra cui l’inaugurazione di Laboratoire Lavaux, cliente ormai storico di Savoir.

Infine, ultimo luogo famoso con cui si chiude proprio la seconda stagione di Emily in Paris è il Pont Neuf. La scena ci lascia sia ad un finale aperto che ad un possibile ritorno della nostra americana preferita a Parigi.

I luoghi di Mindy in Paris: dove si esibisce la cantane

luoghi di Emily in Paris 2 dove si esibisce Mindy

Protagonista tanto quanto Emily, in questa seconda stagione vediamo lo sviluppo del personaggio di Mindy alle prese con la sua passione per il canto. Inizialmente la vediamo esibirsi a La Nouvelle Eve, teatro dove avvengono diverse performance di cabaret nel IX arrondissement mentre nella serie è il locale dove danno spettacolo le drag queen.

Qui, conosce Benoit ed Etienne, due musicisti in cerca di una cantante per unirsi alla loro band. I due sono in realtà artisti di strada ma Mindy accetta volentieri ed inizia ad esibirsi con i due nelle strade di Parigi.

Il primo luogo dove li vediamo all’opera è Place Saint Michel dove sembra si radunino tutti gli artisti di strada. Nel corso della stagione li vediamo spostarsi al Pont des Arts e persino a Place des Vosges, anche se in quest’ultima fanno solo un pic nic e lavorano insieme al testo della loro prima canzone.

I tre si esibiscono inoltre sul bateau-mouche, il tipico traghetto che percorre la Senna, “Le Parais” ingaggiati proprio da Emily e Savoir per uno dei loro eventi.

Detour a Versailles

La grandeur di questa stagione, oltre ad alcuni pezzi di haute couture che sfoggiano i personaggi nel corso della stagione, è la location più bella: la sala degli specchi della Reggia di Versailles.

Usata per ben due scene, la vediamo prima come sfondo per un photoshoot e dopo, nell’ultimo episodio, come sede della sfilata di uno dei nuovi clienti di Savoir. Forse una delle scene più belle di questa seconda stagione. Si fa inoltre, omaggio alla celebre frase di Marie Antoinette “let them eat cake” e alla moda di quel tempo.

Oltre alla sala degli specchi, intravediamo parte dell’entrata della Reggia, proprio dove sta la biglietteria.

Non sarebbero tutti i luoghi di Emily in Paris 2 senza la lista dei ristoranti dove hanno girato

The Terrace at Galeries Lafayette una delle nuove location di Emily in Paris 2

Devo ammettere che la lista dei ristoranti apparsi in questa stagione è bella lunga. Iniziamo da quelli che sono riuscita a trovare con facilità, in (ordine) quasi cronologico.

Il primo ristorante, che si affaccia sulla piramide di vetro più famosa d’Europa, è il Café Marly. Qui avviene il pranzo tra Emily, Sylvie e Camille, tra i portici vicino al Louvre. Il secondo è invece poco francese e molto americano: Breakfast in America, in Rue Malher è infatti un diner. Alfie, londinese e dalla poca voglia di venire a contatto con la cultura francese, decide di incontrare qui la nostra protagonista per un compito scolastico. Mentre è in una delle istituzioni di Parigi che Emily ha un pranzo con la sua amica bionda: The Terrace at Galeries Lafayette è inconfondibile con la sua visuale dell’Opéra Garnier.

Altro ristorante terrazza è il Terrass” Hotel Rooftop in Rue Joseph de Maistre, con la vista sulla Tour Eiffel. In questo luogo davvero romantico avviene una scena tra Alfie e la nostra americana preferita. Sempre con il giovane ed affascinante inglese, si trovano anche al The Bombardier, in Rue de la Montagne Sainte Geneviève, vicino Place du Panthéon. Qui, i due si ubriacano prima della lezione di francese alla Concordia.

La Coupole, al102 Bd du Montparnasse, è l’ultimo ristorante messa in scena in questa stagione. Famosissimo locale che negli anni ha ospitato nomi illustri della letteratura e non solo.

Le Raid, non un ristorante ma un club gay, è dove Julien porta Emily a trovare un potenziale cliente per Savoir. Locale estremamente interessante dove alcuni ballerini sono tenuti in gabbie di vetro.

Purtroppo, non posso darvi indicazioni di alcuni luoghi di Emily in Paris 2. Quando sono all’interno di alcuni locali, a meno che non si sappia l’indirizzo esatto, diventa un indovinello. Preferisco essere il più accurata possibile che darvi una falsa pista. Se però siete a conoscenza di dove si trovino gli interni del ristorante di Gabriel, che sicuramente non sono quelli di Terra Nera, o del ristorante cinese dove si esibisce Mindy, scriveteli pure nei commenti. Non solo aiuterete ma ma anche gli altri fan della serie.

Spero che anche questa nuova stagione vi sia piaciuta. Personalmente, l’ho amata più della prima. Certa è la voglia di tornare a Parigi presto. Anzi, sarei dovuta partire agli inizi di Gennaio ma purtroppo, causa restrizioni francesi, ho dovuto rimandare tra Marzo ed Aprile. Incrociate le dita per me!

 

Like it. Share it. Pin it!

← Altri consigli di viaggio

Lost Wanderer

veronica

Lost Wanderer

Luoghi Emily in Paris 2 pin

10 thoughts on “Tutti i luoghi di Emily in Paris 2, le nuove location”

  1. Non ho ancora mai visto questa serie ma da come ne parli deve essere molto interessante , io poi adoro Parigi e quindi …

  2. Inizio a guardarla proprio questa sera e non vedo l’ora perché la prima serie l’avevo trovata molto carina e divertente. Immagino che scoprire Parigi (e la Costa Azzurra) attraverso le avventure di Emily sarà ancora più bello rispetto alla prima stagione. Anche io faccio sempre caso ai ristoranti (ma anche ai negozi) dove si incontrano i personaggi per cui mi salvo i nomi che hai segnalato e tengo gli occhi bene aperti per vedere se ne noto altri!

    1. Come l’hai trovata (se l’hai già finita ovviamente)? E grazie per tenere gli occhi aperti! Prima o poi dovrò fare un tour parigino con tutti i pin dei luoghi della serie ahahah

  3. Io non ho ancora visto la nuova stagione, ma lo farò appena possibile. La prima mi è piaciuta molto anche perché mi ha trasportato a Parigi, città che adoro. Bellissime le nuove location!!! 😍

    1. Questa nuova stagione, oltre al voler tornare a Parigi, mi ha messo una gran voglia di visitare la Costa Azzurra!!

  4. Proprio ieri stavo riguardando da capo la serie per poi vedere la seconda stagione tutta d’un fiato, che meraviglia mi ha fatto tornare una grande voglia di andare a Parigi. Ci sono stata troppi anni fa e in inverno, per natale. Bellissima ma ora sogno di passeggiare in quelle stradine con l’aria primaverile e i colori dei fiori appena sbocciati.

    1. Ah, come ti capisco. Parigi è un coup de foudre, tornerei mille volte e infatti a Gennaio sarei andata per la terza volta ma ahimè dovrò aspettare. Almeno c’è Emily in Paris a farci sognare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.