Tutte le locations di Bridgerton banner Lost Wanderer
Consigli di viaggio Regno Unito

Tutte le location di Bridgerton: un salto temporale nella Regency England

Dover stare a casa per lunghissimi periodi di tempo, ci ha insegnato ad amare più che mai i servizi streaming. Tra serie originali e grandi ritorni sui nostri schermi, Netflix è stato l’amico fidato a cui poter far affidamento persino il giorno di Natale. Perché se Ottobre è stato il mese di Emily in Paris, l’ultima settimana di Dicembre e tutto Gennaio è stato dominato da Bridgerton.

Il successo potrebbe essere attribuito alla trama che definirei un misto tra Downtown Abbey e Gossip Girl e ad una non accuratezza storica fuori dal comune. Le location di Bridgerton ci portano indietro nel tempo, entriamo infatti nel vivo del periodo della reggenza inglese – che comprende gli anni dal 1811 al 1820 –  tra balli delle debuttanti, dimore signorili e palazzi reali. Ma sono gli scandali riportati da Lady Whistledown a rendere la storia piccante e intrigante al punto giusto. Menzione più che giusta anche agli attori e il loro spessore nell’incarnare i personaggi tratti dai romanzi di Julia Quinn. Nove in tutto i libri della saga sulla famiglia Bridgerton, ognuno di essi concentrato sulla ricerca del matrimonio per amore di un determinato personaggio.

Bath: dove è stato davvero girato Bridgerton

Royal Crescent, uno dei punti di rifermento di Bath nonché degli esterni delle locations di Bridgerton

La capitale inglese viene nominata spesso, e ancora di più sono menzionati i quartieri centrali come Mayfair e Covent come ambientazioni per la serie. A primo acchito quindi, lo spettatore è portato a pensare di essere davvero a Londra durante gli inizi del XIX. Eppure la vera base delle location di Bridgerton è Bath, città a sud dell’Inghilterra.

Famosa per essere stata la dimora di Jane Austen per alcuni anni, Bath è una località molto caratteristica che incarna perfettamente gli ideali della Regency England. I colonnati, le strade acciottolate, le facciate degli edifici, tutto ricorda gli antichi fasti di un Inghilterra che ormai è solo nei libri di storia e sempre meno presente nell’era contemporanea. Una città superstite che fa da sfondo alla serie cominciando dal suo punto di riferimento più famoso: il Royal Crescent. Complesso residenziale di epoca georgiana che forma un semicerchio, è il civico 1 che vedremo più spesso. Oggi casa-museo che illustra come vivevano un tempo i nobili inglesi, il Royal Crescent n. 1 ospita nella serie tv la facciata della dimora dei Featherington. Più avanti, uno degli appartamenti funge da esterno per la casa di Siena, cantante ed amante di Anthony.

La maggior parte degli esterni si trovano però nel centro storico di Bath.

Centro storico di Bath

Strade come Bath Street, Beauford Square, Trim Street, Alfred Street e Abbey Green rendono davvero possibile la trasformazione di Bath nella Regency London tanto acclamata in Bridgerton. La piazza di Abbey Green è persino usata per dare vita al quartiere di Covent Garden; sempre qui troviamo il negozio della Modiste, Genevieve Delacroix che in realtà era il rinomato café Pickled Greens, che sfortunatamente ha chiuso da poco i battenti.

Ultima location storica di Bath è il Museo Holbourne in Sydney Pleasure Gardens, galleria d’arte che non solo presta la sua facciata per la dimora di Lady Danbury ma offre anche i suoi interni per ospitare i grandi balli organizzati dai nostri protagonisti. Ed a proposito di grandi balli, potrete vedere le altre grandi sale presenti nella serie sia alla Bath Assembly Room che la Guildhall, quest’ultima usata spesso come location per matrimoni.

Le location londinesi di Bridgerton

The Queen's House, una delle location di Bridgerton situate a Greenwich

Londra ha comunque giocato una parte importante nelle location di Bridgerton. A Greenwich troviamo ad esempio gli esterni della casa della famiglia protagonista della serie che altro non è la Ranger’s House. Dimora che si affaccia sul grande parco e che si distingue per la sua facciata dai mattoni rossi. Mentre è nel Giardino delle Rose che hanno filmato alcune delle scene nei parchi che si vedono all’interno della serie.

Sempre nello stesso quartiere troviamo la Queen’s House, vera e propria residenza reale inglese, che presta la sua facciata a Somerset House – nella realtà è situata a Strand ed è teatro e opera, nonché sede del King’s College, almeno in parte – mentre i dintorni rappresentano il quartiere di Mayfair nel XIX secolo.

Eppure sono gli interni arredati con pezzi di epoca vittoriana e georgiana e affrescati con vere e proprie opere d’arte che hanno sede proprio nella capitale inglese. Alcune sale della RAF Halton, stazione delle forze aeree reali poco fuori Londra, sono state usate per gli interni della casa dei Bridgerton e per la Reggia della Regina Charlotte. Gli interni del Palazzo Reale sono stati filmati anche alla Lancaster House, proprio vicino Buckingham Palace.

Le location londinesi meno note sono il Reform Club e St. Mary’s Parish Church.

St.Mary's Church

Il primo, The Reform Club, è un vero e proprio club privato per gentiluomini situato al 104 di Pall Mall. Istituito subito dopo il periodo della reggenza, ospitava illustri membri del partito progressista. Oggi non è rimasto ad uso esclusivo dei membri ma al suo interno si trova un hotel e un raffinato ristorante. Nella serie possiamo vederne gli interni grazie alle scene girate nel club dove Anthony, primogenito dei Bridgerton, e Simon, duca di Hasting, si incontrano.

Mentre è a Twickenham che troviamo la St Mary’s Parish Church anche se probabilmente il nome non vi dirà nulla. In Bridgerton è citata come St. George’s Church ed è la piccola cappella dove avviene il matrimonio tra Simon e Daphne, quartogenita dei Bridgerton ma prima figlia in età da marito.

Regency England: le locations degne di nota in giro per l’Inghilterra

Wilton House, una delle location di Bridgerton più usate per gli interni

Per quanto Bath e Londra hanno giocato ruoli principali tra set esterni ed interni della serie tv, altre location importanti sono sparse per tutta l’Inghilterra.

La scena dei bassifondi di Londra, dove Lady Featherington porta Marina per farle capire come potrebbe essere il suo futuro se non le dà retta, è in realtà girata al cantiere navale di Chatam, città poco distante da Londra.

Mentre bisogna spostarsi nell’Hertfordshire per visitare gli interni di Hatfield House, dove troviamo alcuni degli interni delle dimore signorili di Bridgerton. Lo stesso succede con la Wilton House, a Salisbury, che molti fan forse riconosceranno da The Crown. Ospita gli esterni della Reggia della Regina Carlotta e quelli della casa londinese del duca di Simon, nonché gli interni della futura dimora del duca e duchessa di Hasting. Anche nelle sale di Badminton House, nel Gloucestershire, hanno girato alcune scene interne.

Avete invece presente quel bellissimo parco dove i nostri due innamorati passeggiano e avvengono diversi pic-nic? Basta andare a Painshill Park, nel Surrey, per poterlo fare dal vivo anche voi.

Infine è nello Yorkshire che si trova il Castello di Clyvendon, la dimora signorile degli Hastings. Il nome è fittizio ma l’esterno è quello di Castle Howard, sfortunatamente non visitabile in quanto residenza privata. Il villaggio ad esso annesso sia nella serie che nella realtà è invece il Coneysthorpe Village, un agglomerato di pochissime vie e altrettanto poche case che sembrano rimaste ferme nel tempo.

Spero di avervi fatto sognare un po’ con tutte le location di Bridgerton. Fatemi sapere anche se avete già visto la serie e cosa ne pensate!

 

Like it. Share it. Pin it!

← Altri consigli di viaggio

Lost Wanderer

veronica

Lost Wanderer

 

Location di Bridgerton pin per Pinterest

62 thoughts on “Tutte le location di Bridgerton: un salto temporale nella Regency England”

  1. Ho visto questa serie TV qualche fine settimana fa.. in due o tre giorni (complice il fatto che non ci si poteva muovere per via del COVID) ho letteralmente divorato questa serie. L’ho trovata carina, simpatica, leggera e non impegnativa e spero arrivi preso il seguito però… Non sapevo che fosse stato girato a Bath, sembra davvero una città molto caratteristica, camminare per le sue strade fa fare un vero viaggio nel tempo!

    1. Gli sceneggiatori ti fanno pensare di essere a Londra invece è Bath la meta pi caratteristica che ha conservato quello stile british classico.

  2. Una serie tv che a dir la verità non mi ha fatto impazzire. Molte località le ho già viste, ora aspetto la fine del terzo lockdown per vedere quelle che mi mancano!

  3. L’ho salvata nella lista di Netflix ma per qualche motivo non ho ancora iniziato a guardarla, pur amando le serie di questo genere e soprattutto quello che riguarda il Regno Unito. Mi sa che a questo punto lascio un attimo da parte le altre serie e parto con questa, poi ti faccio sapere!

  4. Ho adorato la serie di Netflix Bridgerton, al punto che me la sono divorata in tre giorni. Molto carina la tua idea di raccontare quali sono le vere location e, soprattutto, ho scoperto dei posti incantevoli che vale la pena di visitare.

  5. Ho guardato solo il primo episodio e a parte l’ambientazione e i bellissimi costumi non i ha preso molto, infatti ero indecisa se proseguire. Il tuo entusiasmo però mi ha convinto i luoghi sono realmente bellissimi

  6. Ho divorato questa serie tv in un weekend e mi fa davvero piacere scoprire dove sono collocate nella realtà le location del film! A Bath non sono mai stata ma effettivamente dev’essere molto bella

  7. Forse l’unica cosa che salvo di Bridgerton sono proprio le location ma questo alla fine è un merito a metà dopotutto e si riduce solo ad un buon occhio per certi luoghi. Sicuramente l’Inghilterra (e tutta la Gran Bretagna) sono perfette per girare serie e film in epoca vittoriana, anche se questa serie proprio vittoriana non è.

  8. Direi che hai descritto un interessante tour inglese per gli amanti della serie tv! Personalmente l’ho guardata perché adoro vivere l’epoca passata attraverso i film… abiti, location e la mentalità dei nobili dell’epoca ma nel complesso ho trovato la serie molto leggera e frivola, senza pretese insomma 😏

  9. Io mi sono letteralmente lasciata incantare da Bridgerton, Non solo dalle potenzialità fisiche del duca di hasting, ma anche e soprattutto per le location scelte e per i decori delle dimore! Un eleganza unica.

  10. Questi sono proprio i luoghi che amo visitare. Non ho visto la serie perché nonostante io ami i film in costume, ho letto recensioni che non mi hanno convinta. Tuttavia l’ambientazione sembra stupenda. Conosco bene Bath e alcune zone di Londra che hai citato. Mi sono segnata un paio di residenze nella campagna inglese di cui parli che magari potrei visitare in futuro 😊.

  11. L’ho vista appena uscita. Senza tante pretese, si lascia guardare che è un piacere. Realizzata benissimo e che non fa nulla per eccellere, ma che fa tutto molto bene. Mi ero proprio informato sulle location perché immaginavo fossero spesso reali, mi fa piacere il tuo articolo. Così come mi fa piacere che abbiano valorizzato Bath che è una cittadina davvero magnifica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.