Make-Up & Rainbows

Guida per principianti ai pennelli da make-up

Ti capita mai di guardare i video di qualche beauty guru su YouTube e restare affascinato? Magari pensi “vorrei sapermi truccare così anche io”, e magari hai anche provato a replicare un look, con scarsi risultati. Hai mai notato che i beauty influencer hanno sempre a disposizione una vagonata di pennelli diversi con cui realizzano i loro look? Ecco uno dei segreti del loro successo: avere sempre il pennello giusto per ogni occasione e oggi sarò la vostra guida ai pennelli da make-up.

Mi è capitato molto spesso di parlare con persone che volevano migliorare la loro tecnica makeup ma non avevano tempo per informarsi sulle basi, e stendono tutti i prodotti con le mani o usando un unico pennello. 

Ma tra questi due estremi (mille pennelli-zero pennelli), c’è una via di mezzo, ed è lì che voglio portarvi, aiutandovi a scegliere i pennelli giusti per il makeup che già realizzate o che vorreste imparare a realizzare.

A prescindere, ricordate che fare un investimento per garantirsi pennelli di qualità può sembrare dispendioso all’inizio. Ma una volta presi vi renderete conto di quanto un buon pennello faccia la differenza. E ci sono sempre alternative economiche per poter cominciare con un piccolo budget.

  1. BEAUTY BLENDER

Le cosiddette spugnette da trucco le trovate ormai ovunque, qualsiasi brand ne produce almeno una. Sono perfette per chi è agli inizi, e vengono usate per stendere e sfumare tutti i prodotti in crema: fondotinta, correttore, blush e terra in crema… Bagna e strizza bene la tua spugnetta prima di ogni utilizzo, e lavala con acqua fredda e sapone neutro dopo, per assicurarti che duri a lungo. La spugnetta è un passpartout, l’unico difetto è che assorbe un po’ di prodotto e rischia di abbassarne la coprenza. Ma per un principiante, questa non è assolutamente una brutta notizia, anzi! Se proprio non sai da dove iniziare, compra una spugnetta. Le mie preferite sono quelle di Essence, Mulac e Nabla.

2. PENNELLI DA FONDOTINTA

Vuoi avventurarti nel magico mondo dei pennelli? Bene, ecco una guida velocissima su come scegliere il tuo in base al fondo che usi:

  • scegli un pennello duofibre se usi un fondotinta molto liquido e sottile;

  • prendi un pennello fitto e denso se usi un fondotinta cremoso o in stick;

  • scegli un pennello rigido e molto denso se usi un fondotinta compatto in polvere.

3. PENNELLI PER IL VISO

Se proprio non hai un budget da investire per i pennelli viso, ho una buona notizia per te: te ne basta uno. Scegli un pennello morbido, non troppo grande né troppo fitto o denso, e potrai usarlo in un colpo solo per mettere cipria, terra abbronzante e blush.

Puoi stendere l’illuminante con le dita per avere un effetto più intenso, o optare per un pennello piccolo a fiammifero.

Se ti piace fare contour, scegli un pennello angolato per scolpire i volumi del viso, e anche in questo caso ricorda: più il pennello è fitto di setole, più prodotto depositerà sul viso e sarà più difficile da gestire. Se sei alle prime armi scegline uno morbido.

4. PENNELLI OCCHI

Per me, il kit di base per gli occhi comprende:

  • un pennello piccolo da sfumatura per mettere l’ombretto nella piega dell’occhio (se hai l’occhio molto piccolo) o per sfumare il trucco alla base del sopracciglio;
  • pennello piatto per mettere l’ombretto su tutta la palpebra o realizzare una parte più scura alla fine dell’occhio;
  • un pennello a penna per truccare la parte inferiore dell’occhio;
  • pennello da sfumatura grande;
  • un pennello da sopracciglia.

Lo so, possono sembrare tanti per iniziare. Ma vi posso assicurare che ognuno di questi pennelli vi renderà molto più facile e veloce l’applicazione del make-up una volta che ci avrete preso la mano.

5. EXTRA

Qui ho raccolto i pennelli che uso spesso per comodità, ma che non sono strettamente necessari per realizzare un trucco di base. 

Amo i pennelli piatti, sia grandi che piccoli. Con quelli grandi applico il primer su tutta la palpebra, con quelli piccoli rifinisco il trucco nell’angolo interno dell’occhio.

Ultimamente sto scoprendo e amando tantissimo anche i pennelli piccoli e densi, per applicare il blush in crema.

Per i prodotti in polvere, preferisco i pennelli conici e morbidi, non troppo grandi né troppo piccoli, per spargere bene il prodotto sulla zona delle guance.

Per gli occhi, il mio mai più senza è il Teal Blending di Neve Cosmetics. È un pennello da sfumatura abbastanza grande, ma maneggevole e super gestibile. Ne ho 5, praticamente uno per ogni giorno della settimana in cui mi trucco.

Il mio pennello da fondotinta preferito è il 104 di Zoeva. Fitto e maneggevole al punto giusto, aumenta di tanto la coprenza del fondotinta e ne basta davvero pochissimo per una pelle perfetta!p

6. BRAND

Quali sono i brand migliori a cui rivolgersi per i pennelli?

Se hai un budget risicatissimo, buttati su Essence. Ho un loro pennello da dieci anni, e fa ancora il suo lavoro alla perfezione. I pennelli occhi costano meno di 2€ l’uno, quelli viso sui 3€. In pratica, riesci a farti un kit completo con meno di 20€.

Se vuoi farti un kit con diversi pennelli per sperimentare, dai un’occhiata a quelli di Morphe, che ha dei set di pennelli spesso a prezzi scontatissimi. Non sono morbidissimi, ma fanno bene il loro lavoro (se li trovi troppo pungenti, lavali col balsamo capelli per ammorbidirli).

Se hai un budget medio, puoi optare per quelli di Nabla, che sono di ottima qualità e resistenti, disponibili sia singolarmente che in set.

Se hai a cuore il pianeta, i più ecosostenibili sono quelli Neve Cosmetics. Sono un po’ cari da comprare singolarmente, ma molti influencer hanno un codice sconto che ti permette di risparmiare il 10% sull’acquisto. Io di solito uso LUCA10.

7. CURA DEI PENNELLI

Una volta fatto l’investimento iniziale, per far sì che i pennelli che hai scelto durino a lungo e non perdano le setole, devi prendertene la giusta cura. Lavali almeno una volta a settimana, con acqua fredda (quella calda può sciogliere la colla che li tiene insieme) e sapone neutro. Se sono troppo pungenti, lavali col balsamo per capelli, come ti ho già suggerito, per ammorbidirli.

Per lavarli più un fretta puoi procurarti uno dei tanti guantini in silicone che si trovano in giro, che ti permette di pulirli a fondo in meno tempo. 

E se un pennello si stacca dal manico, niente paura! Un po’ di colla liquida e torna come nuovo!

Ti sono stati utili questi consigli? 

 

Like it. Share it. Pin in!

← Scopri altri consigli make-up

Lost Wanderer

Lost Wanderer

 

guida ai pennelli da makeup pin per pinterest

30 thoughts on “Guida per principianti ai pennelli da make-up”

  1. Io uso molto i pennelli per gli occhi è la parte del viso che trucco di più e ti ringrazio per i consigli per farli durare di più.

  2. Mi viene da ridere: essendo una pittrice, sia pennelli che trucco li uso molto “artisticamente” e mi sono resa conto che forse l’unico che ci ho azzeccato l’utilizzo è quello per il blush. e la spugna. Sono un disastro 😀

  3. Io sono veramente una frana con trucchi e pennelli, quindi ti ringrazio veramente tanto per questa utilissima mini guida, la studierò per bene! Grazie per i consigli!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.