MDS, manuali di sopravvivenza, how to, ironia, comiche, manuale
Manuali di sopravvivenza

Come sopravvivere alla primavera

Chiarisco subito la mia posizione. Per me  la primavera è bella solo a due condizioni:

  1. Vivere in Giappone
  2. Assistere ogni giorno alla fioritura dei ciliegi.

Per tutti noi altri, poveri sfigati, la primavera è una stagione piena di disagi. Solo che non ci facciamo caso, perché siamo così contenti per la fine dell’inverno che sopportiamo qualsiasi cosa. Ecco una serie di motivi per cui la primavera è una stagione la cui fama di bellissima va rivista.

  1. ALLERGIE

Per i soggetti allergici, la primavera è divertente quanto una nuotata in acque infestate da squali alligatori con zampe d’orso. Allo spuntare dei primi fiori, spuntano anche le stecche di fazzoletti nelle tasche dei poveri allergici, di cui anche la sottoscritta fa parte. Per tutto il periodo da Marzo a Giugno, gli allergici vanno in giro sembrando degli assidui consumatori di cocaina, tirando su continuamente col naso, arrossato e distrutto. Gli allergici più fortunati indossano gli occhiali, evitandosi la spiacevole eventualità del polline negli occhi. Ma il polline è una creatura crudele: riconosce i soggetti allergici, gli si infila in bocca, si attacca ai capelli, entra in borsa, prende la residenza in casa del soggetto in questione. Tornando a casa, il soggetto allergico si fa una doccia di quaranta minuti per scrollarsi di dosso ogni traccia di polline e sperare di poter respirare.

Ma il polline, infame, è migrato dai capelli all’accappatoio. E ricominciano gli starnuti. Ovviamente, la soluzione esiste, e si chiama ANTISTAMINICO. Ma l’antistaminico provoca sonnolenza, trasformando chi lo prende in un bradipo dalle scarse capacità cognitive. E allora si tratta solo di scegliere se sembrare cocainomani che tirano su col naso spaccato o eroinomani che stanno appisolati sulla metro.

2. CAMBIO DI STAGIONE

Si definisce “cambio di stagione” quella piacevolissima sensazione di sonnolenza che accompagna il periodo Marzo-Aprile. Che tu dorma 4 o 14 ore, non cambia nulla. Ti sveglierai stanco come se non avessi mai dormito. (Nota a margine: per gli allergici la situazione è aggravata dall’assunzione dell’antistaminico). E di solito, alla sensazione di sonnolenza si accompagna un periodo extra intenso di lavoro/studio. Il risultato è che ogni giornata sembra lunga 178 ore. Io, attualmente, sto attraversando una meravigliosa fase in cui vado a letto alle 3 e mi sveglio alle 7. Per coprire le occhiaie mi serve un correttore a base di stucco e acqua di Lourdes.

 

3. L’INVERNO STA ARRIVANDO

A compromettere ulteriormente il mio sonno, si aggiunge anche la stagione finale del Trono di Spade trasmessa in contemporanea con gli Stati Uniti alle tre di notte. Quindi, per me, quest’anno l’inverno finirà il 19 Maggio. Dal 20 Maggio, metterò su un gruppo di supporto per le persone la cui vita risulterà completamente svuotata dalla fine di questa serie TV.

4. CLIMA

 

La primavera è quella peculiare stagione caratterizzata da temperature intorno ai 20 gradi a mezzogiorno e -20 a mezzanotte. Durante la giornata, per adattarsi alle diverse temperature, bisogna sfoggiare più cambi look della Ferragni durante una giornata della Milano Fashion Week. Si parte la mattina con un cappottino leggero, magari giacchino di pelle che fa molto rock, per poi passare ad una sbarazzina t-shirt a mezzogiorno, felpa con cappuccio intorno alle 17, cappotto invernale alle 21, pelliccia d’orso alle 23.

 

Ah, e in primavera piove. Non importa se c’è il sole , prendi un ombrello. Se non sta piovendo, pioverà. Ed è scientificamente provato che la pioggia primaverile bagna di più.

5. PRE-ESTATE

Il vero, verissimo motivo per cui non vado pazza per la primavera è perché SO che dopo ci sarà l’estate. In primavera si inizia a parlare della mitologica prova costume, ovunque si trovano diete detox da 8 settimane. Chiunque pensi di iniziare una dieta in questa stagione, si illude. Perché la primavera include una serie di feste ad alto tasso di colesterolo, tipo Pasqua, ed è la stagione dei matrimoni. Sentir parlare ovunque di diete potrebbe farti pensare che sia una scelta saggia metterti a dieta, ma rinuncia. Inciamperai su un Kinder Gransorpresa prima della seconda settimana di dieta. Se poi vivi al sud, la prova costume e anticipata ad Aprile, perché coi primi giorni di sole andare al mare è OBBLIGATORIO. Morale della favola?  Non sarai mai pronto in tempo.

6. FIERE DEL FUMETTO

Se appartieni a quella nutrita schiera di persone che amano il fumetto, la primavera è la stagione delle fiere (a cui è dedicato un manuale speciale che trovi qui: https://www.lostwanderer.it/come-sopravvivere-alle-fiere-del-fumetto/. Romics, Comicon, ARF, EtnaComics. Praticamente una fiera a settimana, che metterà a dura prova sia le tue riserve di energia che il tuo fegato, visto che in fiera il cibo più salutare disponibile è l’hot dog cucinato sul radiatore dell’auto.

 

La guida alla primavera si conclude qui. Afferra i fazzoletti, tutto il tuo armadio e preparati ad affrontare la stagione della rinascita e della stanchezza. Come sempre, ti ricordo che i Manuali di sopravvivenza sono guide semiserie, quindi non vanno prese troppo sul serio! 😉

26 commenti

  • raffigarofalo

    Non soffro di allergie, ma sento moltissimo il Cambio di Stagione. Io smetto letteralmente di dormire di notte e di giorno ciondolo da un divano all’altro, da una sedia all’altra, sempre con la mano sulla bocca per nascondere gli sbadigli.

  • Giada

    io sono metereopatica e questa primavera mi fa soffrire veramente?.. il tempo non ? proprio il massimo?? fortunatamente non sono allergica al polline?? almeno a quello 😀

  • sowmyasofia

    Allora ho iniziato dandoti ragione al primo punto: le allergie. Poi ho iniziato a ridere e sono scoppiata sull’Hot dog cucinato sul radiotore dell’auto, ricordando i tanti hot Dog mangiati al Romics e pensando al mio fegato ahaha 😀 nonostante questo adoro la primavera

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: