MDS, manuali di sopravvivenza, how to, ironia, comiche, manuale
Manuali di sopravvivenza

Come sopravvivere al cambio telefono

DISCLAIMER: I Manuali di Sopravvivenza sono articoli volutamente ironici e sopra le righe. Non vanno presi (troppo) sul serio.

La Rainbowsplash che vi scrive è una disperata perché il suo telefono sta iniziando a fare i capricci.

Si blocca, si spegne da solo, a volte chiude le chiamate in corso. Questo articolo è un misto di rassegnazione, dolore e sfogo al pensiero di dover cedere alle temibili braccia dell’obsolescenza programmata.

L’obsolescenza programmata è quella cosa per cui tutto quello che passa dalle nostre mani è fatto per essere usato per un certo periodo di tempo e poi buttato via, visto che riparare qualcosa costa praticamente il doppio che comprarla nuova.

Smartphone di varie marche

Ogni quanto cambiare il telefono?

Io sono quel tipo di persona completamente catturata dalla tecnologia. Per fortuna sono povera, perché le cose nuove mi incuriosiscono e vorrei sempre provarle. Dai tempi delle fotocamere portatili ai monopattini elettrici, di qualsiasi nuova cosa ho detto almeno una volta “Mi servirebbe davvero” salvo poi dimenticarmene qualche giorno dopo. Per questo non posso assecondare le mie voglie di novità, e mi trovo, come penso molti di voi, a usare il telefono finché non diventa completamente inservibile (nel mio caso, lo cambio più o meno ogni 4/5 anni). Non credo che, diventando miliardaria, sarei il tipo di persona che cambia telefono ogni sei mesi. Ma sono dei Gemelli e non ho autocontrollo, quindi in caso meglio non rischiare.

Fedele alla marca di smartphone

Il telefono è diventato uno status. Non importa quale sia la vostra marca preferita, al grido di battaglia “mi trovo bene con questo” continuate a rimpiazzare il vecchio telefono con uno più nuovo, della stessa marca, ovviamente giudicando e deridendo chi usa altri marchi. È inutile che scuotete la testa, vi vedo, lo faccio pure io.

Il telefono è la nostra seconda patria

Anche se razionalmente so che non esiste il telefono perfetto ma solo quello che più si adatta alle necessità di ognuno, non posso fare a meno di guardare con orrore chi prova a dirmi di dare via l’iPhone e comprare un Samsung. Sarebbe come buttare via la mia famiglia e farmi adottare da qualcun altro. Sì, la vostra Rainbowsplash è ossessionata dai prodotti con la mela, probabilmente il motivo principale della sua povertà.

La cover

Quando si parla di cover, esistono tre categorie di persone: gli audaci, i guerrieri e i fashion. 

Gli audaci sono quelli che tengono il telefono senza cover e senza protezione per lo schermo, oppure hanno una pellicola di sedici anni prima che ormai ha più crepe del loro futuro.

I guerrieri scelgono una cover resistente, avanti e dietro, con gli spigoli in acciaio inox, antiurto, anticaduta, waterproof, a prova di fuoco e bombe nucleari. Non so che razza di vita facciano queste persone per aver bisogno di questo livello di protezione, anche perché io sono una di quelle, e passo tre quarti delle mie giornate sul divano.

I fashion cambiano cover ogni tre giorni mediamente. Passano da quella con la foto del cane a quella con lo specchio per i selfie con un intermezzo per quella fucsia glitterata. Vi ammiro sinceramente. Se cambiassi cover così spesso, mi dimenticherei qual è il mio telefono e lo lascerei in giro.

Le rate

Alcuni modelli di telefono hanno dei prezzi discutibilmente alti, il che porta a fare rate che sopravviveranno alla vita media del telefono. Di solito il finanziamento si aggira intorno ai due anni. Io non riesco a fare progetti su cosa mangerò stasera a cena, figuratevi se riesco a programmare due anni. E poi l’idea di avere la rata da pagare a fine mese, ogni mese, per i prossimi due anni, mi mette ansia.

In ultimo, vivo a Roma e prendo spesso la metro: tra scippi, incidenti di percorso e dimenticanze, le possibilità che di continuare a pagare per un telefono che non ho più sono altissime. Per chi non vuole spendere troppo, o non vuole pagare a rate, ultimamente sul mercato ci sono alternative validissime a prezzi decenti. Per dire, il mio ragazzo ha uno Xiaomi (BAH, proprio non lo capisco) pagato meno di 200€ che probabilmente gli sopravviverà.

Dove comprare

I fan della Mela come la sottoscritta compreranno nell’Apple Store. Anche se al Mediaworld lo stesso telefono è venduto a 300€ in meno in offerta. I veri fan della Mela si godono l’esperienza di comprare in un Apple store. Se non ci siete mai stati, è come stare alla SPA: vi trattano bene, è super silenzioso e rilassante, e vi svuotano la carta di credito. L’esperienza di acquisto non è mai veloce: i commessi ti fanno accomodare e provare il telefono, ti coccolano. Considerando che uscendo di lì avrai 1000€ in meno in tasca, ci mancherebbe che non ti offrono pure da bere.  

Gli altri comuni mortali invece, spesso comprano dove conviene, ovvero il famoso Mediaworld di cui parlavamo prima. Spesso facendosi 200km per arrivare al punto vendita, ma quelli sono dettagli.

Le vecchie foto sul telefono

Sempre siano lodati i servizi che permettono di passarci tutti i dati (contatti, foto, app, password) dal vecchio telefono a quello nuovo. Io ho ancora su foto del 2017 a cui non sono pronta a rinunciare. Ricordo vagamente un tempo preistorico in cui, cambiando telefono, dovevi passarti le foto sul pc o su un hard disk esterno per conservarle. Salvo poi perdere l’hard disk e tutte le foto.

Si vede che non sono per niente ansiosa di dover cambiare telefono?

18 pensieri su “Come sopravvivere al cambio telefono”

  1. E’ evidente che sono una che abbandonerebbe la famiglia a bordo autostrada, visto che non ho nessuna fedeltà a nessuna marca. A me basta che NON sia una mela!
    Lo smartphone si cambia spesso e senza traumi, si compra su amazon da chi lo vende a meno (pure ricondizionato se ne vale la pena), ha una cover che deve sopravvivere non solo all’apocalisse ma anche a 5 gatti e le foto non devono restarci sopra per più di una settimana perchè ho l’ansia contraria alla tua e le voglio al sicuro sul server di casa, quello in doppio hard disk e doppia copia, per non perdere mai nulla!

    1. Non oso immaginare come riuscire a tenere in piedi un telefono coi gatti in casa ahahah

  2. Ho dovuto da poco comprare telefono, dopo essere stata per mesi a cercare quello “giusto”. Alla fine mi sono stufata e ho approfittato di un cambio di gestore per infilarci dentro anche l’Iphone nuovo! La custodia l’ho presa di quelle da mettere al collo così è a prova di cadute o furti (spero).

    1. Fammi sapere come ti trovi con la cover al collo, potrebbe essere una buona idea!

  3. Io di solito cambio telefono quando mi accorgo che la batteria inizia a non reggere più. Non si può vivere costantemente attaccati al caricabatterie, sarebbe davvero impossibile.

  4. Ogni volta che cambio telefono mi sento come se stessi abbandonando un caro amico con cui ho condiviso un lungo viaggio. Ma la sua avventura prosegue finendo in altre mani.

    1. Vero, io sono sempre li a chiedermi se sto facendo la cosa giusta a cambiarlo ahahah

  5. Ho cambiato telefono circa un anno fa, perchè la batteria di quello che avevo ormai era sempre scarica; devo dire che il cambio non è stato particolarmente traumatico, solo per il mio portafoglio 🙂

  6. Il telefono è diventato un oggetto indispensabile, non potrei immaginarmi senza io che sono cresciuta ancora con i gettoni e il filo…..

    1. Concordo, io negli anni 90 giravo Con le schede telefoniche in tasca e ora rimango traumatizzata se non ho il telefono per 5 minuti!

  7. Ti mando un abbraccio virtuale perché sono stata costretta a cambiare telefono durante le vacanze di Natale. Oddio, “sono stata costretta”: avevo deciso che era ora dopo quattro anni di passare al nuovo iPhone. Ero in ansia da mesi. E ovviamente comprato all’Apple store anche se altrove si poteva risparmiare – e nonostante questo nemmeno il caffè ti offrono ????

    1. Anche il mio telefono ha 4 anni, non è completamente inservibile ma inizia a perdere i primi colpi.. e considerando che ci tengo su i file di lavoro mi conviene avere appresso un dispositivo efficiente! Concordo per l’ Apple store, solo tanta carineria ma nemmeno un caffè ahahah

  8. Rientro nella categoria fashion! Tutte le mie cover sono a tema travel, alcune con laccio da tenere al collo durante i tour, alcune con il porta carta di credito/stanza d’albero sul retro…ma tutte super trendy!

    1. Beata te! A me piacerebbe cambiare cover spesso, ma poi chissà dove lascerei il telefono non riconoscendolo ahahah

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.