MDS, manuali di sopravvivenza, how to, ironia, comiche, manuale
Manuali di sopravvivenza

Come sopravvivere ai 10 segni dell’età adulta

DISCLAIMER: I Manuali di sopravvivenza sono articoli fortemente ironici e volutamente sopra le righe. Non vanno presi troppo sul serio.

No, i “segni dell’età adulta” di cui sto parlando nel titolo non sono le classiche rughe. Qui si parla di 10 segni che, inequivocabilmente, fanno capire che ormai l’età dell’innocenza è alle spalle e ora stai vivendo l’età dell’INPS.

  1. TISANE

A vent’anni, conoscevi a memoria la carta dei cocktail di tutti i bar di quartiere. Con gli amici partecipavi alle serate “shot a 1€” e hai bevuto roba che in confronto la benzina della macchina sarebbe stata più sana. Poi, un giorno, senza preavviso, un brivido ti percorre la schiena davanti allo scaffale delle tisane dell’Esselunga. Ti visualizzi avvolta in un plaid, sul divano a sfondarti di Netflix mentre sorseggi una bevanda bollente al tiglio e liquirizia. Che ti scalda pure le budella, che si sa che col colpo d’aria è un attimo che ti prende la febbre. 

  1. CANDELE PROFUMATE

Maledette Yankee Candle e chiunque le abbia inventate/concepite. Se avete una madre del Sud, sarete cresciute con l’idea che la casa debba sempre profumare di pulito. La scelta dell’ ammorbidente più profumato, del detergente per la casa floreale, del detersivo pavimenti “sogno di primavera”… è su questo imprinting che si basa l’amore per le candele Yankee Candle e affini, che costano quanto una rata del mutuo ma promettono case profumatissime nei secoli dei secoli a venire. Se malauguratamente doveste morire in casa, i vostri vicini se ne accorgerebbero dopo quattro settimane. Tempo che la candela smetta di emanare quel profumo di “casa natalizia” per coprire l’odore della decomposizione.

  1. CASA ORDINATA

Stai invecchiando. E lo sai. Lo sai perché quando hai i fornelli lucidi, il bagno che profuma, il robot aspirapolvere che pulisce il pavimento, ti senti felice. Prendevi in giro tua madre che si dedicava con dedizione alla pulizia delle tapparelle con lo spazzolino la domenica pomeriggio, e ora guardati. Hai appena comprato il libro “La scienza delle pulizie” di Dario Bressanini, e non potevi desiderare di meglio. Sei un caso perso.

  1. REGALI CASH

Da bambino, quando i nonni ti allungavano la 20€ non riuscivi ad essere davvero felice. Avresti preferito quel benedetto set Lego che desideri da una vita. Da adolescenti compi la magia di trasformare quei 20€ in pizza, birra, pacchetto di sigarette. Da adulto, sei l’illusionista che prende i soldi e li fa diventare bollette. Quando i tuoi per il compleanno ti allungano 50€ non pensi “che bello, finalmente potrò comprare quel paio di scarpe che volevo tanto”, ma “che bello, finalmente potrò pagare l’ultima rata della TARI”.

  1. TEMPO LIBERO

La gioventù è quel momento in cui tempo libero significa fare equitazione mentre prendi una birra con gli amici organizzando il prossimo viaggio low cost in Irlanda zaino in spalla. L’età adulta inizia quando nel tempo libero dormi. O pulisci casa.

Anche viaggiare cambia forma. Col cavolo che passati i 30 ti butti in un ostello con gli scarafaggi come coinquilini. Inizi a volere le tue comodità, l’albergo in centro e la colazione inclusa.

  1. SERATE CON GLI AMICI

Le serate con gli amici in età adulta sono caratterizzate da argomenti di attualità quali: i dolori alla schiena, i problemi sul lavoro, maledire il mercato immobiliare. Tutto davanti ad un sidro alle mele perché “no raga non posso bere troppo che domani lavoro”. E per trovare una serata libera che vada bene a tutti si incrociano le agende con due settimane d’anticipo.

  1. FANTASHOPPING IMMOBILIARE

Passi le serate su immobiliare.it, fantasticando il momento in cui potrai permetterti quell’attico con terrazzo in centro. Vedi il prezzo, ti disperi e opti per un monolocale seminterrato nelle campagne dell’agro pontino senza acqua corrente. Ed è comunque fuori dalla tua portata.

  1. AMICI CHE SI SPOSANO

All’inizio era uno solo. Ed era l’amico fidanzato da una vita, quindi ci stava e la cosa non ti preoccupava. Poi un altro ha messo incinta la fidanzata, e pure loro sono corsi all’altare. E vabbè, ci stava. Proprio come il covid, poi è scoppiata un’epidemia ed ecco che salta fuori un matrimonio al mese, mentre tu sei ancora lì a chiederti se puoi permetterti di mantenere un pesce rosso.

  1. MACCHINA INTESTATA A TE

Per anni i tuoi genitori ti hanno lasciato guidare la loro vecchia auto sgangherata, che hai contribuito a distruggere da neopatentato. L’età adulta inizia quando, per lavoro o altre esigenze, decidi di prendere una macchina che abbia il tuo nome sopra. E scopri che il serbatoio non si riempie da solo, che le gomme vanno cambiate PRIMA che esplodano e che il tagliando costa quanto un mese di affitto. Finisce la magia del “pa’, si è accesa una spia sulla macchinaaaaa” e inizia la delusione del “sono 1500€ per la sostituzione dei pezzi”.

  1. VISITE MEDICHE

Quando sei giovane non hai bisogno del medico. Vai in giro con un braccio fratturato tenuto insieme col nastro da pacchi e curi qualsiasi cosa con l’Oki. Poi un giorno, dal nulla, scarichi l’app MioDottore, e inizi a prenotare un giro di visite specialistiche che quel dolorino alla schiena potrebbe essere letale. E ti scambi consigli coi tuoi amici sul migliore osteopata di zona. È l’inizio della fine.

A che punto dell’età adulta sei arrivato?

E perché proprio “ma io ero già così a vent’anni”?

14 pensieri su “Come sopravvivere ai 10 segni dell’età adulta”

  1. Sono arrivata a un punto che è molto oltre l’età adulta, e se ho davvero il pallino della casa super pulita e ordinata e dei soldi da investire in cose utili, sono ancora giovincella per il tempo libero e serate con amici, e alla cassa dii lusso preferisco ancora il viaggio avventura.

    1. Stima assoluta per il viaggio avventura, il massimo del mio viaggio avventura ora come ora è quello da Ikea ahahah

  2. Da questo articolo si ricava che io sono adulta da sempre mannaggia XD! A parte gli scherzi devo dire che non mi dispiace in realtà riconoscermi in tante cose come la questione delle tisane e delle candele profumate ma proprio con la casa… No! Sono disordinata cronica e poche volte mi viene l’impeto di riordinare in maniera maniacale… Per fortuna che la mia controparte non è come me XD

  3. Hahahaha mi ci rivedo in tanti segni e sto ridendo come una cretina! Le candele profumate sono un must e non devono mai mancare a casa mia

  4. Allora, mi sono fatta due risate, perché lo spirito è quello, ma adesso, seriamente, ti esprimo la mia opinione ed esperienza. Io sono diventata adulta soltanto mettendo al mondo un figlio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.